Rimedi per Combattere la Presenza delle Vespe

Le vespe sono tra gli insetti più comuni, e tutti noi siamo a conoscenza della loro pericolosità. Questi insetti infatti, sono piuttosto aggressivi, molto di più delle api che in genere attaccano solo in casi estremi, ossia quando sono in pericolo di vita.

Il veleno delle vespe è tossico, e nei soggetti a rischio, può essere causa di schock anafilattici, o di gonfiori e arrossamenti nella parte colpita, che richiedono anche un ricovero al pronto soccorso.

Così come i calabroni e le api, anche le vespe sono attratte dalle sostanze zuccherine presenti in fiori e frutti, per questo motivo è facile riscontrare la loro presenza in campi, prati e giardini.

La loro presenza vicino ad edifici e abitazioni è davvero frequente, e spesso capita che costruiscano il loro nido in anfratti nascosti, difficilmente raggiungibili e al riparo da agenti esterni, ad esempio sotto le tegole del tetto, nei cassonetti o tra le travi di sostegno.

In tutti questi casi la loro presenza è altamente pericolosa, anche perchè i nidi se raggiungono determinate dimensioni, possono arrivare a contenere anche 20.000 esemplari, con conseguenze non di poco conto.

Quando la presenza di questi insetti diventa un vero e proprio problema, come nei casi accennati in precedenza, è opportuno procedere alla disinfestazione delle vespe il prima possibile, per evitare i pericoli che possono causare.

Generalmente è possibile dividere le vespe in due categorie:

  1. Le cosiddette vespe solitarie, quelle che non fanno parte di un nido o di uno sciame e si aggirano appunto, sole. Questa è la categoria meno offensiva, perchè ovviamente la pericolosità delle vespe sta nel numero e nel gruppo, e sono più aggressive in prossimità dei nidi. Anche se meno pericolse, questi insetti non sono comunque innocui e bisogna ovviamente fare attenzione.
  2. Le cosiddette vespe sociali, insetti che coesistono in vere e proprie società, con tanto di gerarchie e che danno vita a nidi che possono raggiungere anche dimensioni considerevoli. Naturalmente in questi casi il livello di pericolosità cresce molto, con la presenza dei nidi infatti, questi insetti diventano anche più aggressivi che in condizioni normali, ed è quindi fondamentale procedere poi alla disinfestazione delle vespe.

Le vespe, come molti altri insetti, amano i climi caldi, ecco quindi che la primavera e l'estate sono i periodi dove la loro presenza si concentra maggiormente. Così nel periodo della fioritura, e quando la frutta è matura.

Tra le vespe cosiddette sociali esistono due ulteriori categorie:

  1. Le vespe che formano i loro nidi negli anfratti di case ed edifici, che seppur nascosti sono comunque allo scoperto. 
  2. Le vespe che creano il loro nido in terra, formando una buca nel terreno.

Seppure appartenenti alla stessa specie, queste due categorie sono leggermente diverse tra loro nella forma, ma la loro pericolosità per l'uomo rimane immutata. Le vespe che creano il proprio nido in terra infatti, sono meno visibili ed è quindi più facile rischiare di calpestarlo.

In ogni caso, quando questi insetti diventano particolarmente invadenti e possono presentare una minaccia, è necessario procedere alla disinfestazione delle vespe, soprattutto quando si trovano vicino a centri abitati, o in situazioni dove possono creare pericolo.

Per allontanare le vespe, ed evitare la loro ricomparsa, l'utilizzo di forti pesticidi abbattenti, è un rimedio provato e dalla efficacia sicura. E' opportuno procedere con cautela ogni volta che si effettua un'operazione di disinfestazione, e cercare di utilizzare prodotti o sistemi che operano dalla lunga distanza, in modo tale da evitare il più possibile il contatto.

Quando ci si trova di fronte a problemi di questo tipo, è comunque fortemente consigliato rivolgersi a degli esperti, professionisti della disinfestazione, che sapranno consigliarvi al meglio, e trovare assieme a voi la soluzione migliore!

Condividi questo breve articolo con i tuoi contatti, mettili nella condizione di sapere che a qualsiasi problema c'è una soluzione a portata di mano!

 

 

 

 

Ritratto di Paolo
Inviato da Paolo
il Mar, 12/16/2014 - 12:04
Contattaci

Per poter valutare con maggiori dettagli la tua situazione ed aiutarti, puoi compilare i seguenti campi e inviare la richiesta di informazioni.